Chiedi di mantenere gli impegni presi:
Tempo scaduto:
0 giorni
00 Ore
00 Min
00 Sec

Alle elezioni Comunali 2017 il candidato ha reso trasparente la sua candidatura pubblicando/dichiarando:

Curriculum
vitae

Età: 69 anni

Professione attuale

Sindaco in carica

Più significativa attività professionale passata

Professore di diritto pubblico regionale

Percorso di studi

Maturità Classica
Laurea in Giurisprudenza

Curriculum Vitae

Vedi il CV completo

Status
giudiziario
Procedimenti presso giurisdizione penale, civile, contabile. Condanne o carichi pendenti

Nessun procedimento pendente.
Sono stato condannato in via definitiva per diffamazione nei confronti di Cesare Previti per aver definito lo stesso un "corruttore di magistrati". Una condanna di cui vado fiero.

Conflitti
d’interessi
Rapporti professionali remunerati con il comune in cui è candidato

Nessuno

Possesso di quote societarie

Nessuno

Appartenenza ad organizzazioni non-profit

Nessuno

Ruoli pubblici o politici ricoperti in passato

Fondatore del Movimento de La Rete
Componente della Direzione Nazionale de "I democratici"
Portavoce nazionale di Italia dei Valori

Audizioni
pubbliche

Il candidato si impegna ad adottare – entro i primi 100 giorni dalla formazione della sua giunta – le audizioni pubbliche quale metodo per poter procedere alla nomina dei vertici aziendali e di controllo di società partecipate, enti, fondazioni, etc. la cui designazione spetti all’amministrazione comunale.

Agenda
pubblica

Il candidato si impegna a predisporre e a mantenere in costante aggiornamento l’agenda pubblica dei propri incontri con i portatori di interessi e a imporre tale obbligo a tutti gli assessori che faranno parte della sua giunta.

Finanziamenti
elettorali

Il candidato si impegna a pubblicare i dati relativi ai finanziamenti ottenuti in campagna elettorale, avendo cura di tenerla in costante aggiornamento.

Dichiarazione sui finanziamenti

www.leolucaorlando.it

Programma
Impegni in materia di anticorruzione e trasparenza

Il programma di un sindaco non può "prevedere" impegni "ad-hoc" in materia di anticorruzione e trasparenza come la creazione di deleghe assessoriali specifiche.
Questi temi sono infatti trasversali a tutta l'azione amministrativa. Avere un "assessore alla legalità" suona quasi come se gli altri assessorati fossero estranei all'argomento. Esistono per altro precise norme in materia (la rotazione degli incarichi, l'adozione del piano istituzionale, ecc) cui non si può certamente derogare.
In aggiunta a ciò credo che, al di là dei programmi elettorali, che spesso possono apparire vuote enunciazioni di principio, ad essere "garanzia" nei confronti degli elettori siano il percorso personale dei candidati e dei loro "compagni di squadra". L'esempio già dato è certamente il migliore impulso che si può dare all'intera macchina comunale.
Nel mio caso, oltre a quanto già scritto in merito all'assenza di condanne e indagini in corso (tranne la condanna, di cui vado fiero, per aver "diffamato" Cesare Previti), ho scelto di escludere dalle mie liste chiunque avesse carichi pendenti.
Aggiungo a questo che, al contrario di quanto avvenuto con la precedente amministrazione che non costituendosi in giudizio contro amministratori indagati ha permesso che gli stessi fossero assolti da reati di corruzione per prescrizione, la mia amministrazione ha compiuto come primo atto quello di dare mandato all'avvocatura di costituire il Comune come Parte civile in tutti e qualsiasi procedimento giudiziario interessasse dipendenti del Comune stesso o delle sue partecipate, oltre ovviamente che in tutti i processi inerenti fatti di mafia.

Hai notato delle incongruenze?

Gli altri candidati di Palermo

Francesco Messina
Centro Riformista
Centro Riformista
Palermo
non ha aderito
Ismaele La Verdera
Centro Destra per Palermo
Centro Destra per Palermo, Fratelli d'Italia, Noi con Salvini
Palermo
non ha aderito
Ugo Forello
M5S
M5S
Palermo
non ha aderito
Edizioni

Scopri se il tuo sindaco/a ha aderito

Tutti i comuni  ❯

Un’iniziativa di: