Blog

A Sesto polemiche sui processi in corso e sui finanziamenti dei candidati

sesto-san-giovanni-elezioni

È stato il primo comune al voto in cui tutti i candidati hanno aderito a Sai Chi Voti. A Sesto San Giovanni, cittadina ai confini settentrionali di Milano, non manca nessuno: dalla sindaca in carica, Monica Luigia Chittò (PD), ad Antonio Foderaro (M5S), a Alessandro Piano (Lista Popolare per Sesto), Roberto Di Stefano (Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia, Partito dei Pensionati), Gianpaolo Caponi (Sesto nel cuore) e Giovanni Urro (Sinistra Alternativa), tutti hanno detto sì ai sei impegni della campagna: sul sito hanno pubblicato curriculum vitae e status giudiziario, indicando i loro conflitti di interessi e impegnandosi a comunicarci i dati sui finanziamenti elettorali. Qualora eletti, promettono tutti di adottare  un’agenda pubblica degli incontri e le audizioni pubbliche quale metodo per la nomina dei vertici delle aziende municipalizzate.

La campagna elettorale si è infiammata quando Gianni Barbacetto, sul Fatto Quotidiano del 3 giugno, ha sollevato un pesante dubbio: uno dei candidati avrebbe mentito. Secondo Barbacetto, Roberto Di Stefano sarebbe indagato dalla Corte di Conti, diversamente da quanto da lui dichiarato al momento dell’adesione alla nostra campagna, e dovrebbe restituire 62mila euro incassati mentre ricopriva la carica di amministratore in un ente pubblico (poi fallito) che non gli erano, in realtà, dovuti.

Roberto Di Stefano - contattato telefonicamente dal team di Sai Chi Voti - nega che quanto riportato dal Fatto corrisponda al vero e ci assicura che su di lui non c’è alcuna indagine o verifica in corso da parte della Corte dei Conti. Nella video intervista che gli abbiamo fatto qualche giorno fa aveva sfidato i suoi avversari: “Fate come me: io mi sono venduto un box per finanziare la mia campagna elettorale”.

Abbiamo incontrato tutti i candidati. Ecco le loro video-interviste: sentite cosa ci hanno risposto.

  • Roberto Di Stefano:

 

  • Monica Luigia Chittò:

 

  • Antonio Foderaro:

 

  • Alessandro Piano:

 

  • Giovanni Urro:

 

  • Gianpaolo Caponi:

 

Condividi questo articolo
32.841 hanno già firmato
CHIEDI TRASPARENZA: FIRMA LA PETIZIONE
chiudi

oppure

Firma con Facebook
Una petizione di Riparte il futuro

Aderendo alla nostra petizione acconsenti a ricevere via email informazioni in linea con i tuoi interessi su questa e altre iniziative di Riparte il futuro. Tuteliamo la tua privacy. Puoi disiscriverti in ogni momento.

ULTIME FIRME

  • Coretti G. 2 giorni, 17 ore fa
  • Domenica G. 1 settimana, 3 giorni fa
  • Edoardo D. 1 mese, 1 settimana fa

Un’iniziativa di: